Un bacio volante, a Largo di Torre Argentina.

Sabato scorso ero spaesato. Vagavo per il centro senza una meta precisa. La gente comprava, fotografava, mangiava e rideva, come sempre. Io camminavo e basta, avevo bisogno di pensare, e passeggiare senza meta a volte mi aiuta.

A Largo di Torre Argentina mi fermo, proprio di fronte la Feltrinelli. Sono stanco e non so più dove andare. Un rumore mi fa girare all’improvviso e noto che una donna mi sta guardando da dentro un autobus. Il suo sguardo è malinconico e fisso, il viso un po’ gonfio, i capelli legati alla meglio. Mi guarda e accenna un sorriso. L’autobus si muove per ripartire, allora gli occhi le s’illuminano, la mano raggiunge le labbra che mi mandano un bacio. Io faccio appena in tempo a ricambiare un sorriso.

Non so cosa pensava, ma io non ero più solo. A volte non abbassare lo sguardo può valere davvero tanto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...